Corna Trentapassi

Corna Trentapassi

Scopri come raggiungere la vetta e vivi un'esperienza indimenticabile in natura al Corna Trentapassi.
Total distance: 4.17 km
Max elevation: 1150 m
Min elevation: 645 m
Total climbing: 506 m

Difficoltà tecnica: ★★★☆☆

Tempo di percorrenza: 1.45 h

Lunghezza percorso: 4,17 km 

Sentieri: CAI 229

Indicazioni

Benvenuti in una nuova guida, oggi la crew di Potatrek si è spinta oltre confine e ha iniziato ad esplorare il territorio bresciano. La destinazione è la vetta della Corna Trentapassi.

Raggiungiamo la località Zone, piccolo comune bresciano affacciato sul lago di Iseo. Troverete facilmente parcheggi dedicati dove risulta necessario l’acquisto di “gratta e sosta” dal costo di 2 euro per l’intera giornata (Fig.1).

Dal centro del paese si percorre Via Aldo Moro (Fig.2), strada principale asfaltata che prosegue in salita fino a una piccola piazzetta con posti auto e una fontanella dove rifornirsi d’acqua. Da qui la via si restringe e si procede dritti (Fig.3) fino al cartello segnavia del Sentiero CAI numero 229 (Fig.4). Seguendo le indicazioni si avanza su Via Marcolano, fino ad un primo incrocio dove teniamo la sinistra (Fig.5) e ad un secondo dove continuiamo nella medesima direzione (Fig.6). Per un breve tratto rimaniamo sulla strada cementata (Fig.7) che lascia spazio ad un sentiero sterrato, che svolta a sinistra in prossimità del cartello segnavia (Fig.8).

Il sentiero sale verso sinistra, lasciando sulla destra una strada privata (Fig.9); arrivati all’intersezione rappresentata in (Fig.10) teniamo ancora la sinistra mentre al bivio successivo giriamo a destra (Fig.11).

Camminiamo nel bosco fino a che la salita si fa più ripida e procediamo sul sentiero a sinistra come raffigurato in (Fig.12). All’incrocio seguente teniamo la medesima direzione facendoci guidare dal cartello “Corna Trentapassi” (Fig.13) posizionato all’incirca a metà del percorso.  Man mano che si sale nella boscaglia si incontra una biforcazione del sentiero che prova ad ingannarci ma noi rimaniamo fedeli alla nostra sinistra (Fig.14). Facendosi strada tra rocce e arbusti ci si imbatte in un cartello che indica la giusta direzione (Fig.15) che seguiamo per raggiungere la meta. Poco dopo saliamo in cresta (Fig.16), dalla quale sono visibili due delle tre croci della Corna Trentapassi; consigliamo di raggiungerle entrambe perché offrono viste mozzafiato sui versanti opposti della montagna: quello del lago di Iseo e quello affacciato sulla catena delle Orobie.

Complimenti! Abbiamo raggiunto la meta di oggi, alla prossima!

Bollettino meteorologico