malgalunga

Malga Lunga (ritorno per monte Sparavera)

Indicazioni per raggiungere Malga Lunga con indicazioni di ritorno per il monte Sparavera
Total distance: 13.77 km
Max elevation: 1345 m
Min elevation: 960 m
Total climbing: 554 m

Difficoltà tecnica: ★★☆☆☆

Tempo di percorrenza: 4.30 h

Lunghezza percorso: 13,80 km 

Sentieri: CAI 513 – 618 – 547

Indicazioni

Ben ritrovati per una nuova avventura! Oggi raggiungiamo la Malga Lunga, una delle roccaforti partigiane del periodo resistenziale all’interno del quale oggi è allestito il museo della Resistenza. Per il ritorno faremo tappa alla croce bianca del monte Sparavera, un ottimo punto panoramico con vista sui laghi d’Iseo ed Endine.

Il nostro punto di partenza è il parcheggio della Tribulina della Forcella (che si trova qui) (Fig.1), dal quale poi ci incamminiamo svoltando sul sentiero sterrato a sinistra (Fig.2) che inizia con una scalinata. Proseguiamo a tratti alterni tra bosco e strada asfaltata. Dopo l’ultimo prato raggiriamo la staccionata svoltando subito a destra (Fig.3).

Procediamo lungo l’ampio tracciato mantenendo la destra ai bivi (Fig.4) (Fig.5) (Fig.6). Ed è proprio in quest’ultima immagine che si nota il sentiero da cui arriveremo durante la discesa.

Rimaniamo sulla strada principale fino a quando raggiungiamo l’incrocio (Fig.7) dove svoltiamo prendendo la salita alla nostra sinistra.

Dopo l’ascesa il terreno si fa pianeggiante (Fig.8) e conduce alla Malga Lunga (Fig.9).

Dopo un breve ristoro e una visita al museo, ripercorriamo i nostri passi facendo ritorno al tratto pianeggiante svoltando a destra (Fig.10). La salita al monte Sparavera continua lungo il sentiero erboso poco visibile (Fig.11), fino al raggiungimento della croce (Fig.12) dalla quale si può godere un’ottima vista. 

Per il ritorno si scende passando da ampi prati seguendo il tracciato (Fig.13) (Fig.14). Dopo aver oltrepassato diversi pascoli recintati (Fig.15) costeggiamo un rudere (Fig.16). 

Poco dopo giungiamo al bivio (Fig.17) nominato precedentemente, da qui percorriamo a ritroso il percorso dell’andata.

Abbiamo concluso un altro meraviglioso giro, alla prossima!